2017 – un anno di libri

Come il solito ogni fine anno vi faccio i più cordiali auguri di buone feste con un anno di letture che spero stuzzicheranno la vostra curiosità, vi facciano scoprire nuovi libri o riprendere in mano vecchie letture mai affrontate o magari solo rimandate. In ogni caso il mio augurio per tutti noi è che il nuovo anno ci permetta di vivere in serenità e in salute con le persone che amiamo. Buona vita e buone letture!

Gennaio

Il volo del falcone (Daphne du Maurier) 🙂 🙂

La vendetta di Rainbird (M.C. Beaton) 🙂 🙂

L’uomo senza volto (Federica Soprani e Vittoria Corella) 🙂 🙂

Un dio in rovina (Kate Atkinson) 🙂 🙂

Victoriana, maschere e miti, demoni e dei del mondo vittoriano (Franco Pezzini) 🙂 🙂

Gonnellini e piovre giganti (Cindy Spencer Pape) 🙂

Sherlock Holmes nel tempo e nello spazio (AA. VV. a cura di Isaac Asimov) 🙂

La biblioteca delle anime (Ransom Riggs) 🙂

La quarta scimmietta (Davide Mana) 🙂

È facile vivere a Venezia se sai cosa fare (Isabella Campagnol) 🙂

Vietato leggere all’inferno (Roberto Gerilli) 🙂

Fantasmi sul Tamigi (Mala Spina) 🙂

Il cuoco (Harry Kressing) 🙂

Middlesex (Jeffrey Eugenides) 🙂

History & Mistery, 24 storie di delitti e paura (AA.VV.) 🙂

Finzioni (Jorge luis Borges) 🙂

Il possidente (John Galsworthy) 🙂

In tribunale (John Galsworthy) 🙂

Febbraio

In affitto (John Galsworthy) 🙂

Esbat (Lara Manni):-|

La trilogia dei re (Acheng) 🙂

Le acque torbide di Javel (Leo Malet) 🙂

Canale Mussolini (Antonio Pennacchi) 🙂

Il caso del lituano (Alicia Giménez Bartlett) 🙂

Romanzo fantasma (Arthur Conan Doyle) 😐

Strane lealtà (Wiliam McIlvanney) 🙂 🙂

Il vecchio barone inglese (Clara Reeve) 🙂

Jonathan Strange e il signor Norrell (Susan Clarke) 🙂 🙂

Blu come la notte (Simone Van der Vlugt) 🙂

La scienza delle serie tv (Andrea Gentile) 🙂

Marzo

A Dio piacendo (Jean D’Ormesson ) 😐

Il punto di rottura (Daphne du Maurier) 🙂

Canto della pianura (Kent Haruf) 🙂 🙂 🙂

La fine dei Templari (Andreas Beck) 🙂

Crepuscolo (Kent Haruf) 🙂 🙂 🙂

Pirati e altri avventurieri. L’arte di raccontare storie (Fernado Savater) 🙂 🙂

L’uomo che cadde sulla terra (Walter Tevis) 🙂

Benedizione (Kent Haruf) 🙂 🙂 🙂

Intramontabile Elisabetta (Antonio Caprarica) 🙂

Luoghi lontani e mondi immaginari. Grandi storie di avventura e di fantascienza (Fernando Savater) 🙂 🙂

Quello che sulla terra sapete (Federica Soprani) 🙂

Mary Lavelle (Kate O’Brien) 🙂

Chiari di luna e macchine a vapore (Cindy Spencer Pape) 🙂

Le nostre anime di notte (Kent Haruf) 🙂 🙂

Aprile

La trilogia del mercante di libri (Marcello Simoni) 🙂

Le case di Jane Austen (Mara Barbuni) 🙂 🙂

Detectives, mostri e fantasmi. Le grandi storie del brivido (Fernando Savater) 🙂 🙂

Le vedove del giovedì (Claudia Pineiro) 🙂

Mogli e figlie (Elizabeth Gaskell) 🙂 🙂

Strategie di fuga (Penelope Fitzgerald) 😐

L’orologiaio di di Filigree Street (Natasha Pulley) 🙂

I posseduti. Storie di romanzieri russi e dei loro lettori (Elif Batuman) 🙂

Il mistero di Paradise Road ( Pietro De Angelis) 🙂

La regina Vittoria (Lytton Strachey) 🙂

I Love Tokyo (La Pina) 🙂

Maggio

La musa (Jessie Burton) 🙂

La teologia del cinghiale (Gesuino Némus) 😐

Pavone e rampicante. Vita e arte di Mariano Fortuny e William Morris (Antonia S. Byatt) 🙂 🙂

Non guardare nell’abisso (Massimo Polidoro) :-/

Amori perduti di gioventù (Alexander McCall Smith) 🙂 🙂

L’incubo di Hill House (Shirley Jackson) 🙂

Sherlock Holmes e l’ultimo preraffaellita (Luca Sartori) 🙂

Codice Millenarius Saga (Marcello Simoni) 🙂

Agatha Raisin. Amori, bugie e liquori (M.C. Beaton) 🙂

Yeruldelgger. Morte nella steppa (Yan Manook) 🙂

Lo sguardo di Lily (Margaret Forster) 🙂 🙂

La creatura (Chris Priestley) 🙂

Imprimatur (Rita Monaldi e Francesco Sorti) 😦

Libri da ardere (Amelie Nothomb) 🙂

Un bellissimo novembre (Ercole Patti) 🙂

La bestia di Averoigne (Clark Ashton Smith) 🙂

Giugno

Il supplizio del legno di sandalo (Mo Yan) 🙂 🙂

Nido vuoto (Alicia Gimenez_Bartlett) 🙂 🙂

Tokio monogatari. Racconti di una città incredibile (Sara Caulfield) :-\

Tanti baci dalla Mesmenia (Fabienne Betting) 🙂

Ninfee nere (Michel Bussi) 🙂 🙂

Il ragazzo meraviglioso (Chatterton) (Peter Ackroyd) 🙂

La biblioteca dei morti (Glenn Cooper) 🙂

La notte del santo (Remo Bassini) 🙂

Demoni da Highgate (Mala Spina) 🙂 🙂

Yeruldelgger 2. Tempi selvaggi (Ian Manook) 🙂 🙂

Luglio

Non lasciare la mia mano (Michel Bussi) 🙂

Piccoli racconti di un’infinita giornata di primavera (Natsume Soseki) 🙂

Il libro delle anime (Glenn Cooper) 🙂

I buoni e i cattivi (Angela Carter) 🙂

Il ragazzo ombra (Laura Costantini) 🙂

Cerchi infiniti. Viaggi in Giappone (Cees Nooteboom) 🙂

Morte di un maestro del tè (Yasushi Inoue) 🙂

I custodi della biblioteca (Glenn Cooper) 🙂

Il valzer degli alberi e del cielo (Jean-Michel Guenassia) 🙂

La battaglia navale (Marco Malvaldi) 🙂

Gli anni della leggerezza (Elizabeth Jane Howard) 🙂 🙂

Memorie del cavalier-pulzella (Nadezda Andreevna Durova) 🙂

Il tempo dell’attesa (Elizabeth Jane Howard) 🙂 🙂

Confusione (Elizabeth Jane Howard) 🙂 🙂

Allontanarsi (Elizabeth Jane Howard) 🙂 🙂

Le quattro casalinghe di Tokyo (Natsuo Kirino) 🙂

La scuola dei desideri (Joanne Harris) 🙂

Il giallo di Gaslight Street (M.R.C.Kasasian) 🙂

Agosto

La storia di Mary Jones (Elin Boardy) 🙂

Le figlie di Caino (Colin Dexter) 🙂 🙂

Mayflowers (Annagrazia Bassi) 🙂

Donna a bordo (Daphne du Maurier) 🙂 🙂

Morte di una moglie perfetta (M.C.Beaton) 🙂

Il silenzio dei chiostri (Alicia Giménez-Bartlett) 🙂 🙂

Topkapi (Eric Ambler) 🙂

Il serpente dell’Essex (Sarah Perry) 🙂

Settembre

Pulvis et umbra (Antonio Manzini) 🙂 🙂

Morte di una sgualdrina (M.C.Beaton) 🙂

Il Mangia Peccati: esorcismo per stomaci deboli (Mala Spina) 🙂

Florence Grace (Tracy Rees) 🙂 🙂

La casa di sabbia e nebbia (Andre Dubus III) 🙂

Tutto cambia (Elizabeth Jane Howard) 🙂 🙂

La notte dei cacciatori (Davide Mana) 🙂

Chi  ha nelle mani ha vinto (Davide Mana) 🙂

Dalle colline con la piena (Davide Mana) 🙂

La notte della nutria (Davide Mana) 🙂

Ammazzasogni (Davide Mana) 🙂

Rossa come il peccato (Davide Mana) 🙂

Ottobre

Gli occhi della Gioconda (Alberto Angela) 🙂

L’inganno (Thomas Cullinam) 🙂

Paesaggi e misteri. Riscoprire Ann Radcliffe (Beatrice Battaglia) 🙂

La vita inusuale di T. Tembarom (Frances Hodgson Burnett) 🙂 🙂

Sangue del mio sangue (Giuseppe Menconi) 🙂

Processo a Rolandina (Marco Salvador) 🙂

Faccia di sale (Eraldo Baldini) 🙂

Il segreto (Sebastian Barry) 🙂

Il magistero dei giardini e degli stagni (Didier Decoin) 🙂 🙂

Gli onori di casa (Alicia Giménez-Bartlett) 🙂

La felicità è di questo mondo (David Lodge) 🙂

Il suggeritore (Donato Carrisi) 🙂

Novembre

La casa della seta (Anthony Horowitz) 🙂

Uno zero (Hanif Kureishi) :-/

Il giardino degli inglesi (Vladimiro Bottone) 🙂 🙂

È un problema (Agatha Christie) 🙂

Una pinta di inchiostro irlandese (Flann O’Brien) 🙂 🙂

Il pipistrello (Jo Nesbø) 🙂

Lincoln nel Bardo (George Saunders) 😦

L’apparenza delle cose (Elizabeth Brundage) 🙂 🙂

L’imprevedibile destino di Emily Fox-Seton (Frances Hodgson Burnett) 🙂 🙂

Flavia de Luce e il cadavere nel camino (Alan Bradley) 🙂

I frutti del vento (Tracy Chevalier) 🙂

Progetto di sangue (Graeme Macrae Burnet) 🙂

Notizie da un’isoletta (Bill Bryson) 🙂

Dicembre

Potete perdonarla? (Anthony Trollope) 🙂 🙂 🙂

Assassinio tra i druidi (Christian Jacq) :-/

Il cerchio (Dave Eggars) 🙂 🙂

L’assassinio di Florence Nightingale Shore (Jessica Fellows) 🙂

Un gentiluomo a Mosca (Amor Towles) 🙂

Nerofumo e cenere (Dan Vyleta) 🙂

Piccola grande isola (Bill Bryson) 🙂

20171231

Annunci

2016 – Un anno di libri

Come il solito in chiusura d’anno mi piace tracciare un bilancio delle mie letture e condividerlo. Spero troviate conferme o facciate nuove scoperte, vi divertiate o vi sorprendiate, vi sentiate soddisfatti o delusi, proprio come è capitato  a me. In ogni caso buon anno e buona vita da lettori, che questo 2017 ci porti serenità e salute, soddisfazioni e scoperte, successi e sorprese. Buon anno nuovo!

Gennaio

Senza nome (Wilkie Collins) 🙂 🙂

I misteri di Udolfo (Anne Radcliffe) rilettura 🙂 🙂

Evelina (Fanny Burney) 🙂

La leggenda del morto contento (Andrea Vitali) 🙂

Dieci piccoli indiani (Agatha Christie) rilettura 🙂

Il segreto di lady Audley (Mary Elizabeth Braddon) 🙂 🙂

Le avventure di Augie March (Saul Bellow) 😐

Vecchi amici e nuovi amori (Sybil  G. Brinton) 🙂

Mai stati meglio. Guarire da ogni malanno con la storia ( Lia Celli e Andrea Santangelo) 🙂

Campo dei Fiori. Storia di un monumento maledetto (Massimo Bucciantini) 🙂

Febbraio

La mappa del cielo (Felix J. Palma 🙂 🙂

Una segretaria per milord (Vittoria Corella & Federica Soprani) 🙂 🙂

Una finestra vistalago (Andrea Vitali) 🙂

La società segreta degli eretici (Ilaria Beltramme) 🙂

Quella strana ragazza che abita in fondo al viale (Laird Koenig) 🙂

La cangura (Juz Aleskovskij) 😦

L’uomo che veniva da Messina (Silvana La Spina) 🙂 🙂

Gli occhi di Venezia (Alessandro Barbero) 🙂 🙂

Marzo

Nuove prospettive di ricerca sul Giappone (a cura di Giorgio Amitrano e Silvana De Maio) 🙂

Le terrificanti storie di zio Montague (Chris Pristley) 😐

Una stanza tutta per sé (Virginia Woolf) rilettura  🙂

The paper magician (Charlie N. Homberg) 🙂

Messaggeri dell’oscurità (Alicia Gimenez-Bartlett) 🙂 🙂

The glass magician (Charlie N. Homberg) 🙂

Viaggi nello scriptorium (Paul Auster) 🙂

Morte a Pemberley (P.D.James) 🙂

Assassinio alla casa delle donne (Giulia M. Ciarpaglini) 🙂

Il gioiello che era nostro (Colin Dexter) 🙂 🙂

Cappuccetto Rosso Sangue (Sara Blekley-Cartwright) 🙂

Non solo porridge. letterati inglesi a tavola (a cura di Francesca Orestano) 🙂

Mostri di Londra (Vol.1) (Mala Spina) 🙂

Nelle nebbie del Gambero d’Oro (Gianna Baltaro) 🙂

Aprile

Leggere Austen (Diego Saglia)

Elizabeth Gaskell e la casa vittoriana (Mara Barbuni) 🙂 🙂

L’avventuriera (M.C. Beaton) 🙂 🙂

La ragazza in blu (Susan Vreeland) 🙂

L’anima, memorie di Alberto Sàrcori (Enrico Annibale Butti) 🙂

Il meccanico Landru (Andrea Vitali) 🙂

Il segreto di Gaudì (Daniel Sànchez Pardos) 🙂

Londra (Mario Maffi) 🙂

Il manoscritto perduto (Edmund Crispin) 🙂

Mr Norris se ne va (Christopher Isherwood) 😦

Il dandy della Reggenza (Georgette Heyer) 🙂

Mary Barton (Elizabeth Gaskell) 🙂

It (Stephen King) 😮

Maggio

Animal crackers (Francesca Bandel Dragone) 🙂

Principianti assoluti (Colin MacInnes) 🙂

I misteri di Chalk Hill (Susanne Goga) 🙂

Le scarpe rosse (Joanne Harris) 🙂

Il mistero della sedia a rotelle (Laura Mancinelli ) 😐

Viaggio in Inghilterra (Leonore Fleischer) 🙂

Il libraio (Regis de Sa Moreira) 😦

Il bagno turco (Anthony Trollope) 🙂 🙂

La signorina Tecla Manzi (Andrea Vitali) 🙂

Shopping con Jane Austen (Laurie Viera Rigler) 🙂

Il cappello di mr Briggs ovvero il mistero della carrozza 69 (Kate Colquhoun) 🙂

Sidney Chambers e l’ombra della morte (James Runcie) 🙂 🙂

In viaggio con Jane Austen (Laurie Viera Rigler) 🙂

Le meraviglie del 2000 (Emilio Salgari) 🙂

Il Natale di Poirot (Agatha Christie) 🙂

Morti di carta (Alicia Gimenez-Bartlett) 🙂 🙂

La bottega dei giocattoli (Angela Carter) 🙂

Il palazzo d’inverno (Eva Stachniak) 🙂

Le regole della casa del sidro (John Irving) 🙂

Gli animali fantastici: dove trovarli (J.K.Rowling)

Sotto i venti di Nettuno (Fred Vargas) rilettura 🙂 🙂

Giugno

Vento & Flipper (Haruki Murakami) 🙂

Un marziano a Roma (Ignazio Marino) 🙂

Martin Chuzzlewit (Charles Dickens) 🙂 🙂

L’uomo dei cerchi azzurri (Fred Vargas) rilettura 🙂 🙂

Agatha Raisin e la casa infestata (M.C.Beaton) 😐

Sidney Chambers e i pericoli della notte (James Runcie) 🙂

L’uomo a rovescio (Fred Vargas) rilettura 🙂 🙂

Il libro dei viaggi nel tempo (Johnny Acton, David Goldblatt, James Wyllie) 🙂

Un luogo incerto (Fred Vargas) rilettura 🙂 🙂

Serpenti nel Paradiso (Alicia Giménez-Bartlett) 🙂 🙂

Victorian Vigilante – Le infernali macchine del dottor Morse III (Federica Soprani, Vittoria Corella) 🙂 🙂

Orrore a Whitechapel (Mala Spina) 🙂 🙂

Luglio

Victoria Solstice V – Giulietta deve morire (Federica Soprani, Vittoria Corella) 🙂 🙂

Il caso Leavenworth (Anna Katharine Green) 🙂

Il professore (Charlotte Bronte) (rilettura) 🙂 🙂

Bruges la morta (Georges Rodenbach) 🙂

Guerra Navajo (Alain Voudì & Greta Cerretti) 🙂

La grande rapina a Trainville (Alain Voudì & Paolo Ninzatti) 🙂

La vita a rovescio (Simona Baldelli) 🙂

Il diario segreto di Maria Antonietta (Carolly Erickson) 🙂

Belgravia (Julian Fellowes) 🙂 🙂

Red love. Rosso come il sangue, freddo come l’acciaio (Kady Cross) 🙂

7-7-2007 (Antonio Manzini) 🙂

Fantasmagoriana (AA.V.) 🙂

L’inaspettata eredità dell’ispettore Chopra (Vaseem Khan) 🙂

Agosto

Charlotte Brontë, una vita appassionata (Lyndall Gordon) 🙂 🙂

Maledette piramidi (Terry Pratchett) 🙂 🙂

Trainville: atto finale (Alain Voudì & Daniela Barisone) 🙂

Il reverendo, le rose e le stravaganze del professore (Ian Sansom) 🙂 🙂

Il passato è una bestia feroce (Massimo Polidoro) 🙂

La camera di sangue (Angela Carter) 🙂

Il palazzo della mezzanotte (Carlos Ruiz Zafòn) 🙂

La soffiatrice di vetro (Petra Durst-Benning) 🙂

Agatha Raisin e il ballo mortale (M.C.Beaton) 🙂

Noi credevamo (Anna Banti) 🙂

Morte di un ex tappezziere (Francesco Recami) 🙂 🙂

Master Magician (Charlie N. Holmberg) 🙂

American Gods (Neil Gaiman) rilettura 🙂 🙂

Agnes Grey (Anne Bronte) 🙂

I delitti di Mangle Street (M.R.C. Kasasian) 🙂 🙂

Settembre 

Venezia e Moby Dick (Cesare De Seta) 🙂

La straniera (Diana Gabaldon) 🙂

Un bastimento carico di riso (Alicia Gimenez-Bartlett) 🙂 🙂

Il giardino dei segreti (Kate Morton) 🙂 🙂

Fantasmi e fotografie (Cindy Spencer Pape) 🙂

La maledizione di casa Foskett (M.R.C. Kasasian) 🙂 🙂

La scoperta dell’alfabeto (Luigi Malerba) 🙂

Il mistero di villa Saturn (M.R.C. Kasasian) 🙂 🙂

Il calcio in giallo (AA. VV. ) 🙂

Freddie Mercury. A kind of magic: il ritratto di una leggenda rock (Mark Blake) 🙂 🙂

Guida completa alla saga di Harry Potter (Francesca Cosi, Alessandra Repossi) 🙂

Il castello di Northanger (Colleen Gleason) 😦

Il principe della nebbia (Carlos Ruiz Zafòn) 🙂

Fragole selvatiche (Angela Thirkell) 🙂

Ottobre

L’amuleto d’ambra (Diana Gabaldon) 🙂

Il viaggiatore senza scopo (Charles Dickens) 🙂

Il maestro dell’ispettore Lecoq (Emile Gaboriau)

Una giornata nell’antica Roma (Alberto Angela) 🙂

Il ritorno (Diana Gabaldon) 🙂

Diluvio di fuoco (Amitav Ghosh) 🙂

Il cerchio di pietre (Diana Gabaldon) 🙂

Nella stanza misteriosa (Francis Hodgson Burnett) 🙂

La collina delle fate (Diana Gabaldon) 🙂

Tamburi d’autunno (Diana Gabaldon) 🙂

Passione oltre il tempo (Diana Gabaldon) 🙂

Un castello nella campagna romana. Leggenda del settimo secolo (Felice Calvi) 🙂

Novembre

La croce di fuoco (Diana Gabaldon) 🙂

I piccoli fuochi (Ben Pastor) 🙂 🙂 🙂

Vessilli di guerra (Diana Gabaldon) 🙂

Nevi infuocate (Diana Gabaldon) 🙂

Confessioni di un peccatore eletto (James Hogg) 😐

Cannoni per la libertà (Diana Gabaldon) 🙂

La strada nel bosco (Colin Dexter) 🙂 🙂

Dicembre

Il bravo di Venezia (Matthew G. Lewis) 🙂

Destini incrociati (Diana Gabaldon) 🙂

Daphne (Tatiana De Rosnay) 🙂 🙂

Il prezzo della vittoria (Diana Gabaldon) 🙂

Legami di sangue (Diana Gabaldon ) 🙂

Gli assalti alle panetterie (Haruki Murakami) 🙂

Frankenstein junior, memorie dal set e altre quisquilie  (Mel Brooks) 🙂 🙂

Prigioniero di nessuno (Diana Gabaldon) 🙂

 

Un anno di libri

E così siamo agli sgoccioli anche di questo 2014. Come il solito voglio congedarmi con i libri che mi hanno fatto compagnia in questi mesi e chissà che non troviate spunti interessanti per le vostre future letture o magari per una rilettura. Ho scoperto i gialli storici di Ben Pastor e amato il personaggio umanissimo di Martin Bora; ho ritrovato vecchi amici come Anthony Trollope, Elizabeth von Arnim e Alexander Mc Call Smith;  ho conosciuto le deliziose produzioni di Jo March Agenzia Letteraria, una giovane casa editrice gestita a due ragazze molto in gamba, Valeria e Lorenza; ho riletto a distanza di molti anni alcuni dei romanzi canonici di Jane Austen, apprezzandone con maggior consapevolezza il valore anche grazie alle traduzioni di mio marito. Che altro dirvi? Un felicissimo e sereno anno nuovo a tutti, pieno di letture e di soddisfazioni!

Gennaio
Regalo di Natale (AA.VV.) 🙂
Ragnarök (A.S.Byatt) 🙂 🙂
Come cerchi nell’acqua (William McIlvanney) 🙂
Ragazze di campagna (Edna O’Brien) 🙂 🙂
Mare di papaveri (Amitav Ghosh) 🙂 🙂
La ragazza dagli occhi verdi (Edna O’Brien) 🙂 🙂
Carnevale in giallo (AA.VV.) 🙂

Febbraio
Non  sta al porco dire che l’ovile è sporco (Florent Coau-Zotti) 😐
Niente vacanze per l’ispettore Morse (Colin Dexter)  🙂  🙂
La memorabile vacanza del barone Otto (Elizabeth von Arnim) 🙂 🙂 🙂
Bucce di banana (Ruper Everett) 🙂
L’oceano in fondo al sentiero (Neil Gaiman) 🙂
Almeno il cappello (Andrea Vitali) 🙂
Stupro. Una storia d’amore (Joyce Carol Oates) 🙂
La rosa del farmacista (Candace Robb) 🙂
Pista nera (Antonio Manzini) 🙂 🙂
Il segreto della cappella (Candace Robb) 🙂

Marzo
Autunno (Louis Bromfield) 🙂 🙂
Cabaret mistico (Alejandro Jodorovski) 🙂
Il fiume dell’oppio (Amitav Ghosh) 🙂
La morte e la fanciulla (Ariel Dorfman) 🙂
La reliquia rubata (Candace Robb)  🙂
Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno (Ella Berthoud e Susan Elderkin) 🙂 🙂 🙂
La donna del fiume (Candace Robb) 🙂

Aprile
L’eroina (Eaton Stannard Barrett) tradotto da mio marito Giuseppe 🙂 🙂
La costola di Adamo (Antonio Manzini) 🙂 🙂
The Master (Colm Toibin) 😐
Aghata Raisin e la sorgente della morte (M.C.Beaton) 🙂
La morte nera (Candace Robb) 🙂
Le tristi vicende del reverendo Amos Barton (George Eliot) 🙂

Maggio
L’ispettore Morse e le morti di Jericho (Colin Dexter) 🙂
Una donna indipendente (Elizabeth von Arnim) 🙂 🙂 🙂
Ciberyade, ovvero viaggio comico, binario e libidinatorio nell’universo di due fantageni(Stanislaw lwm) abbandonato 😦
L’incolore Tazaki Tsukuro e i suoi anni di pellegrinaggio (Haruki Murakami) 🙂 🙂
I Melrose (Edward St Aubyn) abbandonato 😦
Il mistero del terzo miglio (Colin Dexter) 🙂
Roderick Duddle (Michele Mari) 🙂 🙂 🙂

Giugno
La figlia del boia e il monaco nero (Oliver Potzsch) 🙂
Gli innamorati di Sylvia (Elizabeth Gaskell) 🙂 🙂
La veste nera (Wilkie Collins) 🙂 🙂

Luglio
I luminari (Eleanor Catton) 🙂 🙂
Agatha Raisin e il mago di Evesham (M.C.Beaton) 🙂
L’uomo di Lewis (Peter May) 🙂 🙂
La storia di una bottega (Amy Levy) 🙂
Fool (Christopher Moore) 🙂
La casa per bambini speciali di Miss Peregrine (Ransom Riggs) 🙂
L’avaro di Mayfair (M.C.Beaton) 🙂

Agosto
Il Primo Ministro (2 voll.) (Anthony Trollope) 🙂 🙂 🙂
Il segreto della camera 3 (Colin Dexter) 🙂 🙂
Il serpente di Venezia (Christopher Moore) 🙂
Vacanze in giallo (AA.VV.) 🙂
Come un soprammobile (Mary Wesley) 🙂 🙂
Storia degli spettri. Fantasmi, medium e case infestate tra scienza e letteratura (Massimo Scotti) 🙂
Il cavallo di Troia (Christopher Morley) 🙂
Lettera d’amore alla Scozia (Alexander McCall Smith) 🙂 🙂
Il filo del rasoio (William Somerset Maugham) 🙂
Hollow City. Il ritorno dei bambini speciali di miss Peregrine (Ransom Riggs) 🙂

Settembre
La storia di Christine (Elizabeth von Arnim) 🙂 🙂
Gialli d’estate (AA. VV.) 🙂
Zia Antonia sapeva di menta (Andrea Vitali) 🙂
La figlia di Jane Eyre (Elizabeth Newark) 🙂
Il caso Kakoiannis-Sforza (Francesco Recami) 🙂
Il borgo insanguinato (Candace Robb) 🙂
Agatha Raisin e la strega di Wyckhadden (M.C.Beaton) 🙂
Cristoforo e Colombo (Elizabeth von Arnim) 🙂 🙂 🙂
Il serpente di pietra (Jason Goodwin) 😐
Ragione e sentimento (Jane Austen) riletto nella traduzione di mio marito Giuseppe 🙂 🙂 🙂
Il telefono senza fili (Marco Malvaldi) 🙂

Ottobre
Argo il cieco (Gesualdo Bufalino) 🙂 🙂
La biblioteca di Bilbo (Roberto Arduini, Cecilia Barella, Saverio Simonelli) 🙂
Le affascinanti manie degli altri (Alexander McCall Smith) 🙂 🙂
Lo scapolo (Stella Gibbons) 🙂 🙂
I sotterranei di Londra (Peter Ackroyd) 🙂
La prova (Eleanor Catton) 😐
Orgoglio e pregiudizio (Jane Austen) riletto nella traduzione di mio marito Giuseppe 🙂 🙂 🙂
La fortezza (Jennifer Egan) 🙂
Chiuso per Kindle (Massimo Timpano Pier Francesco Leofreddi) 😐
Al paradiso delle signore (Emile Zola) 🙂

Novembre
Lumen (Ben Pastor) 🙂 🙂
Non mi uccidere (Chiara Parazzolo) 😐
Dedalus (James Joyce) 🙂
Cose fragili (Neil Gaiman) 😐
Macchine mortali (Philip Reeve) 🙂
La società degli spiriti (Federica Soprani &Vittoria Corella) 🙂
La lega dei gentiluomini rossi (Federica Soprani &Vittoria Corella) 🙂
I figli del pozzo di carne (Federica Soprani &Vittoria Corella) 🙂
I fantasmi dei Natali passati (Federica Soprani &Vittoria Corella) 🙂
El paseo de gracia (Mario Soldati) 😐
Corella, l’ombra dei Borgia (Federica Soprani) 🙂
La canzone del cavaliere (Ben Pastor) 🙂 🙂
Mansfield Park (Jane Austen) riletto nella traduzione di mio marito Giuseppe 🙂 🙂 🙂
Il signore delle cento ossa (Ben Pastor) 🙂 🙂
La strada per Itaca (Ben Pastor) 🙂 🙂
Il cielo di stagno (Ben Pastor) 🙂 🙂
Luna bugiarda (Ben Pastor) 🙂 🙂
Kaputt Mundi (Ben Pastor) 🙂 🙂

Dicembre
Il morto in piazza (Ben Pastor) 🙂 🙂
La Venere di Salò (Ben Pastor) 🙂 🙂
La morte, il diavolo e Martin Bora (Ben Pastor) 🙂
La regina Lucia (Edward Federic Benson) 🙂
Mrs Poe (Lynn Cullen) 🙂
La camera di sangue (Angela Carter) 🙂
Flavia de Luce e il delitto nel campo di cetrioli (Alan Bradley) 🙂 🙂
Emma (Jane Austen) riletto nella traduzione di mio marito Giuseppe 🙂 🙂 🙂

 

Felice anno nuovo

 

 

Interviste – perché un blog

Accogliendo l’invito di Cosimo Piovasco di Rondò nel suo blog A mezzanotte in punto, ho risposto alle sue domande qui

Buona domenica

Papà

Padre, Anche Se

Padre, se anche tu non fossi il mio

padre, se anche fossi a me un estraneo,

per te stesso, egualmente t’amerei.

Ché mi ricordo d’un mattin d’inverno

che la prima viola sull’opposto

muro scopristi dalla tua finestra

e ce ne desti la novella allegro.

Poi la scala di legno tolta in spalla

di casa uscisti e l’appoggiasti al muro.

Noi piccoli stavamo alla finestra.

E di quell’ altra volta mi ricordo

che la sorella, mia piccola ancora,

per la casa inseguivi minacciando.

(la caparbia avea fatto non so che)

Ma raggiuntala che strillava forte

dalla paura, ti mancava il cuore:

che avevi visto te inseguir la tua

piccola figlia e, tutta spaventata,

tu vacillante l’attiravi al petto

e con carezze dentro le tue braccia

avviluppavi come per difenderla

da quel cattivo ch’era il tu di prima.

Padre, se anche tu non fossi il mio

padre, se anche fossi a me un estraneo,

fra tutti quanti gli uomini già tanto

pel tuo cuore fanciullo t’amerei.

Camillo Sbarbaro

Le forbici di Andersen

Di Hans Christian Andersen favolista, autore di pièce teatrali, bizzarro biografo, diarista e poeta è stato già detto tanto e e di tutto.

Io invece vorrei èparlarvi di un interessante articolo di qualche anno fa nel quale mi sono imbattuta e che ci svela un lato nascosto del carattere di Andersen: la sua abilità nel découpage e nel realizzare deliziose figurine ritagliate nella carta e in vari altri materiali.

L’articolo di cui vi parlo è stato scritto da Francesco Rapazzini ed è comparso nel numero 69 del bimestrale di bibliofilia e collezionismo cartaceo Charta. S’intitola appunto Le forbici di Andersen e qui potete leggerlo per intero, ma soprattutto potete vedere le immagini di una originale bambolina e del suo ricco guardaroba.

Ed è nella pace di un soggiorno a Holsteinborg che Andersen prende forbici e colla e realizza per la piccola Amelie Mandelung, figlia di un prete del sobborgo, una bambolina in carta guarnita con oltre quaranta vestitini. Anch’essi rigorosamente dello stesso materiale. La testa della bambola – una giovane donna con i capelli neri pettinati in una scriminatura centrale, lo sguardo acquoso perso lontano e una piccola bocca sorridente – è stata ritagliata probabilmente da una pubblicità in una rivista femminile dell’epoca. I suoi abiti di tutte le fogge – gonnone e toilette da sera, chemisier e corsetti, scialli e sottovesti – sono stati recuperati e tagliuzzati da frammenti di tappezzerie colorate o marmorizzate, da cartoncini bristol, da carte trasparenti o dorate. Alle quali la mano paziente e abile del nostro ha inserito minicinture, fiocchetti, medaglioni, nastrini o ornamenti come quell’aquila reale con un ramo d’ulivo nel becco che imbellisce l’abito rosso e oro indossato dalla bambola stessa. Tutto ovviamente in carta. Quando proprio non ha potuto incollare dei bottoni, oppure marcare il giro vita in altra maniera, Andersen ha fatto ricorso alla sua penna e li ha disegnati con semplicità e precisione. Quante volte Amelie ha giocato con questa bambola? Forse nessuna, visto lo stato perfetto nel quale l’insieme è stato conservato nella sua custodia d’origine, una banale scatola di cioccolatini sulla quale Andersen aveva però scritto: “Un fiore colto nel giardino di Holstein-Holsteinborg da H.C. Andersen per Amelie”.

L’autore ci da anche notizia del fatto che la bambolina di Amelie, con tutti i suoi vestitini, è stata venduta all’asta a Copenaghen e aggiudicata per ben 18.000 euro.

È noto che lo scrittore non si separava mai dalle sue enormi forbici che potevano addirittura diventare pericolose come quella volta, durante un viaggio nell’isola di Funen, quando ci si sedette sopra e il suo fondoschiena dovette essere immediatamente ricucito. Ma tant’è. Una volta rimesso in sesto, eccolo ripartito con la stessa bulimia che ha sempre avuto per la scrittura, i viaggi, le fiabe e i paper-cut. Spesso, se la sera divertiva gli adulti con le sue capacità manuali, di giorno affascinava i più piccoli. Mentre raccontava loro delle storie per tenerli tranquilli, prendeva di botto un pezzo di carta, le sue forbici mostruose e, sorridendo o piangendo, ne estraeva alcune immagini gioiose, allegre, paurose, odiose o amorose: immagini riprese dalla fiaba appena raccontata. Lo ammise lui stesso, un giorno a un suo giovane amico: “Fra Andersens saks / springer eventyr straks!”. Per chi non sapesse il danese: “dalle forbici di Andersen, salta fuori all’improvviso una favola”. Sempre inedita.

Rapazzini ci avverte che purtroppo oltre un migliaio di pezzi di découpage originali di Andersen si trovano tutti in collezioni private, ma poi ci consola assicurandoci come nell’ l’H.C. Andersen Hus, il museo a lui dedicato  nella sua città natale, e nella Libreria Reale di Copenhagen sia  possibile ammirare due raccolte straordinarie che meritano davvero di essere visitate.

Francesco Rapazzini è un giornalista e romanziere che vive da anni a Parigi e lavora come corrispondente di radio e giornali italiani ed è il direttore editoriale della rivista Charta.

Le forbici di Andersen

Papà

Babbo

Babbo, quando eravamo piccini
tu ci tenevi sui tuoi ginocchi,
non avevamo balocchi
perchè eravam poverini;
ma nella stanza oscura,
quando calava la sera
anche se la stagione era dura
facevi nascere la primavera.
Illuminavi la stanza di stelle,
di lucciole, di fiammelle,
la riempivi di fiori,
di trilli, di canti, di odori:
Gli angeli venivano a cento
avvolti nel velo del vento
e con i gigli fatati
sfioravano i nostri occhi,
ci davano sogni incantati,
facevan di noi lievi fiocchi,
fiocchi leggeri in cammino
per un viottolino di stelle…
Babbo, che nostalgia
di sedere sui tuoi ginocchi,
di sentire nel sonno
i tuoi occhi vegliarmi.
E addormentare il mio dolore,
e addormentare il mio tormento,
essere un fiocco nel vento
e un canto per il tuo cuore.
Ma se ti vengo accanto
nella casina di terra,
quella che ti rinserra
e dove sei tutto solo,
non c’è per te che il mio pianto,
non c’è per me che il tuo canto,
nel canto dell’usignolo.

(Lilla Lipparini, 1951/52)

images

Lacrime e libri

Un ragazzo si allontana in fretta a bordo di un motorino, alle sue spalle una ragazzina in lacrime corre a raccogliere un casco bianco che rotola sotto la luce gialla e opaca di un lampione.

Ero in macchina con un’altra persona e la scena è stata solo una fugace visione, che però mi è rimasta negli occhi e nel cuore a lungo.

Mi sarei voluta fermare, a prendere sottobraccio quella ragazzina per dirle che con certi tipi ci vuole pazienza, se vale la pena, o risolutezza, se non ne  vale.

Avrei voluto leggere con lei Il diario di Bridget Jones, per farla sorridere o Orgoglio e pregiudizio per farla riflettere.

Scrivo avrei, perché so che non ne sarei stata capace. Mi sarei vergognata, temendo di intromettermi in una storia che non mi riguardava.

Ma sono altrettanto certa che un libro aiuta sempre a vedere la realtà con altri occhi e ad interpretarla meglio.

litigio

Un anno di libri per augurarvi un ottimo 2011

Vi auguro un anno di salute di serenità, in cui non manchino felici letture.
Questi 73 titoli che vi propongo hanno scandito i mesi del mio 2010, magari troverete suggestioni e curiosità per il vostro 2011 di lettori.

Gennaio
Persuasione (Jane Austen) (grazie, Pino, per avermi invogliata alla rilettura) :-))
Cornovaglia magica (Daphne du Maurier) :-))
Strane creature (Tracy Chevalier) :-))
L'apocalisse (Robert Schneider) 🙂
Come parlare di un libro senza averlo mai letto (Pierre Bayard) 🙂
Un'inquietante simmetria (Audrey Niffenegger) 🙂
Un romanzo politico (Laurence Sterne) (grazie, Maria Strofa) 🙂
Baciarsi a Manhattan (David Schickler) (grazie, Fiamma) 🙂
Sartor resartus (Thomas Carlyle) :-/

Febbraio
Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo: Il ladro di fulmini (Rick Riordan) 🙂
A casa di Mrs. Lippincote (Elizabeth Taylor) 🙂
Il secondo grande libro dei fantasmi (autori vari) 🙂
Dopo ogni abbandono (Brunella Schisa) 🙂
I misteri della vedova Sper: Le due gemelle (Federico Daniele Albert) 😦
Donne e uomini (Richard Ford) 🙂

Marzo
La porta (Magda Szabò) (grazie, Pino per avermi fatto scoprire questa grande scrittrice) :-))
Abigail (Magda Szabò) :-))
Il mistero di Rue des Saint-Pères (Claude Izner) :-/
La ballata di Iza (Magda Szabò) :-))

Aprile
Che cosa è successo a mr. Dixon? (Ian Sansom) 🙂
Guida galattica per gli autostoppisti (Douglas Adams) (una scoperta deliziosa, irresistibile umorismo :-)))
Una storia della lettura (Alberto Manguel) 🙂
Ristorante al termine dell'universo (Douglas Adams) :-)))
La vita, l'universo e tutto quanto (Dougla Adams) :-)))

Maggio
Ipazia. Vita e sogni di una scienziata del IV secolo (Adriano Petta, Antonino Colavito)  🙂
La notte di Halloween (autori vari) 🙂
Addio, e grazie per tutto il pesce (Douglas Adams) :-)))
Praticamente innocuo (Douglas Adams) :-)))
La strada (Cormac Mc Carthy) (grazie, Pino) :-))
Affinità (Sara Waters) 🙂

Giugno
Come funzionano i romanzi (James Wood) 🙂
Io sono un gatto (Natsume Soseki) :-))
Mezzanotte nel giardino del bene e del male (John Berendt) (lo cercavo da anni!) :-))
Oscar Wilde e i delitti a lume di candela (Gyles Brandreth) :-/

Luglio
Al paese dei libri (Paul Collins) 🙂
Acqua in bocca (Andrea Camilleri-Carlo Lucarelli) :-/
Un uomo solo (Christopher Isherwood) 🙂
La maledetta (Marc Pastor) 🙂
La colpa (Elizabeth Taylor) 🙂
Zanoni (Edward Bulwer Lytton) 🙂
La libraia di Orvieto (Valentina Pattavina) 😦
Il club dei filosofi dilettanti (Alexander McCall Smith) (piacevole scoperta) :-))
E un'altra cosa… (Eoin Colfer) :-))
Racconti dell'Alhambra (Washington Irving) 🙂

Agosto
Villette (Charlotte Bronte) (introvabile, purtroppo preso in prestito in biblioteca) :-)))
L'amministratore (Anthony Trollope) (senza dubbio il mio scrittore dell'anno, grazie a Gabrilu e e a Oyrad ) :-)))
Amici, amanti, cioccolato (Alexander McCall Smith) :-))
Le torri di Barchester (Anthony Trollope) :-)))
Le lacrime della giraffa (Alexander McCall Smith) :-))
Il piacere sottile della pioggia (Alexander McCall Smith) :-))
L'uso sapiente delle buone maniere (Alexander McCall Smith) :-))
Da Haworth ad Angria (Charlotte Bronte) :-))

Settembre
Harry Hastings (Charlotte Bronte) 🙂
Un incantevole aprile (Elizabeth von Arnim) :-)))
V.V. Trappole e tradimenti (Louisa May Alcott) :-))
Troppo tardi per amare (Anthony Trollope) :-)))
I sogni perduti delle sorelle Bronte (Syrie James) :-))

Ottobre
Lettere (Charlotte, Emily e Anne Bronte) 🙂
Tutti gli uomini sono bugiardi (Albert Manguel) 🙂
Sette note sulla lettura (Marco Cavalli):-)
Quella sera dorata (Peter Cameron) :-))
Harry Potter e i doni della morte (J.K.Rawling) :-/

Novembre
La libreria del buon romanzo (Laurence Cossé) 🙂
Dark alchemy (Autori vari) 🙂
La leggenda del mostro di Limehouse (Peter Ackroyd) 🙂
Il signorino (Natsume Soseki) :-))
Morale e belle ragazze (Alexander McCall Smith) :-))
La scienza del mondo Disco (Terry Pratchett; Ian Stewart; Jack Cohen) 🙂
Il dottor Thorne (Anthony Trollope) :-)))
Il segreto della signora in nero (Anne Bronte) (introvabile, purtoppo preso in prestito in biblioteca) 🙂
Un peana per le zebre (Alexander McCall Smith) :-))

Dicembre
Il tè è sempre una soluzione (Alexander McCall Smith) :-))
Case di scrittori del New England:la guida del piromane (Clarke Brock)  :-/
A sud del confine, a a ovest del sole (Haruki Murakami)  :-))
I salici ciechi e la donna addormentata (Haruki Murakami) 🙂
Un gruppo di allegre signore (Alexander McCall Smith) :-))

A ciascuno la propria “Norwegian wood”

Ho appena finito di leggere l’omonimo, bellissimo libro di Murakami e non ne parlerò, perché non si tratta di un libro per ragazzi. Sono qui piuttosto perché l’inizio del romanzo mi ha fatto riflettere su quanto possa essere importante nella nostra vita una canzone.
Nel libro di Murakami la canzone dei Beatles è il vaso di Pandora dei ricordi del protagonista.
Tutti abbiamo una o più canzoni alle quali siamo legati perché ci riportano a momenti belli della nostra vita, magari legati alla gioventù, al nascere di un’amore, a un periodo di vita particolarmente ricco di soddisfazioni.
Ma quando una musica o una canzone sono legati a un brutto ricordo, che cosa scatta dentro?
Una dirompente sensazione di déjà- vu prende il sopravvento, annullando il fatto inconfutabile di trovarsi in un altro tempo e magari in altra compagnia, o razionalmente è possibile scindere i due piani temporali e lasciare che la canzone resti ancorata ad un passato il cui ricordo oramai lontano è stato più o meno felicemente elaborato e metabolizzato?
Sono convinta che occorra una grande padronanza di sé per non farsi travolgere dalla piena emotiva in situazioni come questa.
È curioso, a mio parere, che non sia così difficile con un luogo. Voglio dire, visitare il medesimo luogo a distanza di anni e con persone diverse non ha un effetto pari a quello di riscoltare all’improvviso una canzone. Il luogo muta e si evolve fisicamente, è fatto di persone vive e in movimento, dà la piena sensazione dello scorrere del tempo e mi fa pensare a Eraclito… " Non si può discendere due volte nel medesimo fiume e non si può toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato, ma a causa dell’impetuosità e della velocità del mutamento essa si disperde e si raccoglie, viene e va. "
E non posso dimenticare il mirabile modo in cui Proust ci spiega nella sua Recherche il meccanismo e il potere della "memoria involontaria " capace di restituirci in modo irrazionale episodi del passato che credevamo sepolti. Il sapore della madeleine inzuppato nel tè restituisce il mondo dell’infanzia a Combray; l’inciampare nel selciato dissestato è il veicolo immediato per il ritorno ad un felice soggiorno veneziano; il tocco rigido del tovagliolo, inamidato come l’asciugamano a Balbec.
Ma una canzone o una musica secondo me hanno un potere diversao, si cristallizzano in un angolo della mente, restano sopite per anni e anni fino a quando la casualità le risveglia e le riversa con l’intatta energia iniziale.
Si può vedere un luogo con altri occhi, ma non si può ascoltare una musica con altre orecchie.
Quei suoni resteranno indissolubilmente legati al passato e ce lo restituiranno come una pellicola che si srotola sotto i nostri occhi. Non ci si può far nulla. Ne sono convinta. E me ne sono persuasa ancora di più dopo aver letto il romanzo di Murakami.

Voci precedenti più vecchie

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Il cavaliere della rosa

Un blog orgogliosamente di nicchia: opera, ricordi e piccole manie di un improvvisato collezionista

BUTAC - Bufale un tanto al chilo

Harder. Better. Faster. Bufaler.

Romanticism and Victorianism on the Net

Open access Journal devoted to British Nineteenth-Century Literature since 1996

giuseppecartablog

Tutto inizia da adesso

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Parole Infinite

Articoli, commenti, considerazioni su libri, film e molto altro. Una Community della parola.....

Mix&Match

Dalla provincia, con amore

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

NonSoloProust

Il blog di Gabriella Alù

il blog di Gianmarco Veggetti

...SOTTO A CHI TOCCA...

In-Folio

Lettura Studio Editoria Traduzione

Io e la mia città

Appunti democratici su Roma

biblioragazzi

Biblioteche per ragazzi in Italia e nel mondo

Il bandolo della matassa

Ho bisogno di manualità e di creatività, partendo dalle piccole cose. Di riscoprire materiali che sanno riscaldare, avvolgere e colorare. Ho bisogno di leggerezza, di spazi aperti e tranquillità. Di riscoprire, nella semplicità, momenti in cui lasciare andare la mente. Ho bisogno di ritrovare il "bandolo della matassa"