Magician

Ho letto di questa trilogia sul blog di un’amica e mi sono incuriosita, sapendo che generalmente i nostri gusti di lettura collimano, e poi si trattava di libri Young Adult quindi il mio interesse è aumentato.

Ammetto di aver pensato lì per lì “un’altra storia di maghi, ma sarà proprio necessaria?” tuttavia le premesse mi sembravano interessanti e ho acquistato il primo volume. Bene ho continuato con il secondo e finito in questi giorni il terzo e devo dirvi che il mio giudizio è molto positivo.

Andiamo per ordine. L’autrice è Charlie Nicholes. Holmberg, una scrittrice americana di fantasy, nata a Salt Lake City e che attualmente vive nello Utah con la sua famiglia. Nel suo sito si legge che nell’estate del 2013, dopo aver collezionato una serie di lettere di rifiuto, mando il primo volume della trilogia, Paper Magician, e i successivi alla casa editrice 47North che poi effettivamente li pubblicò. Qui in italia il primo volume della  trilogia è stato pubblicato da Fanucci nel 2015 sono seguito quest’anno Glass Magician e Master Magician.

Eccovi le trame dei tre volumi, prese dal sito della casa editrice:

Paper Magician, Fanucci, 2015

Traduttore:Marina Scarsella

20160827a

 

Ceony Twill, giovane e talentuosa allieva dell’accademia di magia Tagis Praff, sta finalmente per cominciare l’apprendistato che la legherà per tutta la vita all’elemento magico che ha sempre desiderato. Eppure, contrariamente a quanto sognava, il suo destino non sarà scritto nel metallo ma sulla carta. Tra fogli che si animano dando vita a personaggi incredibili e storie fantastiche che la lasceranno a bocca aperta, toccherà allo stravagante mago Emery Thane convincerla delle qualità straordinarie di un elemento così delicato e allo stesso tempo prodigioso. Così, quando Lira, malvagia praticante di arti magiche proibite, priverà il maestro del suo cuore, Ceony per tenerlo in vita gliene confezionerà uno di carta, per poi volare sulle ali di un enorme aeroplanino all’inseguimento della perfida maga, verso un’avventura che porterà alla luce i ricordi più lontani e i segreti più taciuti, nascosti nell’angolo più remoto dell’anima.

 

Glass Magician, Fanucci,2016

Traduttore:Marina Scarsella

20160827b

 

Tre mesi dopo aver restituito il cuore di Emery Thane, maestro di arti magiche, al suo legittimo proprietario, Ceony Twill è sulla buona strada per diventare una Piegatrice. Adora dare vita alle forme che disegna e creare esseri inanimati da semplici pezzi di carta. Non tutte le sue attenzioni, però, sono rivolte allo studio della magia; i suoi pensieri più dolci sono per il suo giovane maestro, a cui Ceony spera di avvicinarsi sempre più anche se sa di non essere riuscita a rompere la barriera che ancora li separa. Nel frattempo una nuova minaccia è in arrivo: un mago in cerca di vendetta è convinto che Ceony custodisca un importante segreto e sarà disposto a tutto pur di venirne a conoscenza… anche se per farlo dovrà mettere e repentaglio l’esistenza stessa del mondo magico. Di fronte a pericoli spaventosi che metteranno a repentaglio la vita di coloro che le stanno più a cuore, Ceony dovrà affrontare una nuova prova, confrontandosi con i limiti delle sue paure e scoprendo la reale misura del proprio valore. 

 

Master Magician, Fanucci2016

Traduttore:Marina Scarsella

20160827c

Durante il suo lungo apprendistato, Ceony Twill ha tenuto nascosto un segreto al suo stesso mentore, Emery Thane: ha scoperto di poter praticare forme di magia diverse dalla propria, un’abilità da sempre ritenuta impossibile da acquisire. Ormai è giunta al termine del suo percorso e sta per affrontare l’esame finale, ma proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto ecco che gli imprevisti si mettono sulla sua strada, complicandole un bel po’ la vita. Per allontanare da sé i sospetti di favoritismo, Emery fa testare le qualità di Ceony da un tale Prit, un piegatore che, come tutti sanno, odia il maestro e a cui non importa nulla della sua apprendista. Proprio nel momento in cui un efferato criminale con cui la ragazza ha avuto un tempo a che fare è scappato di prigione e ora è pronto a regolare i conti con il passato. Ceony sa che se vuole evitare la sua vendetta dovrà trovarlo prima che sia troppo tardi, perché colui che ha di fronte è il peggiore dei suoi incubi, il solo in grado di padroneggiare l’unica forma di magia che lei non riesce a dominare…

Indubbiamente l’autrice ha saputo introdurre un soffio di aria nuova nell’argomento ‘magia’ che poteva risultare pericolosamente già esplorato con dovizia di particolari nella letteratura per bambini e per ragazzi, a partire naturalmente dall’arcinoto Harry Potter; molto interessante l’idea di maghi che si legano a un materiale che padroneggiano abilmente: Piegatori o Maghi della Carta, Vetrai o Maghi del Vetro, Polimerici o Maghi della Plastica, Fonditori o Maghi dei Metalli e infine i più pericolosi, gli Escissionisti che si legano a una materia insolita, il Sangue, e porta terrore e morte nel mondo della magia e degli uomini (anche se non tutti, ovviamente; esistono Escissionisti che non procurano ferite, ma le curano e le guariscono). La protagonista Ceony, contrariamente alle proprie aspettative di diventare Fonditrice, viene affidata al maestro Thane per diventare una Piegatrice e scopre nel corso delle numerose vicissitudini di poter fare una cosa che tutta la congrega dei maghi riteneva impossibile: sciogliersi dal legame con un materiale per congiungersi temporaneamente ad altri. Devo dire che il personaggio di Ceony è proprio quello più sopra le righe, una ragazzina ancora inesperta, ma di gran cuore che si getta a capofitto in avventure e in situazioni pericolose nelle quali soccombono maghi più abili e preparati di lei, ma è sostenuta appunto dalla sua caparbietà e soprattutto dall’amore verso il maestro Emery Thane, per salvare il quale affronterà nemici e pericoli fino allo scioglimento finale del terzo capitolo della saga.

Scritti in uno stile fluido e accattivante, che sa coinvolgere e incalzare il lettore, è un riuscito mix di avventura e di sentimenti, anche se la narrazione dell’innamoramento di Ceony secondo me è troppo insistita, a scapito della dinamicità della trama.

Molto ben sviluppata l’ambientazione in un’Inghilterra dei primi del ‘900 in cui la magia fa parte della vita quotidiana e in particolare ho trovato molto interessanti e fantasiose le descrizioni degli incantesimi di carta.

La Disney non si è lasciata sfuggire l’occasione e ne ha acquistato i diritti, per ora si sa soltanto che la produzione esecutiva è stata affidata a Allison Sheamur, la medesima dei film della serie di Hunger Games. Staremo a vedere e senza dubbio sarà interessante scoprire come saranno resi sullo schermo questi tre romanzi.

Le favole di Lang – 32

Terminato il diciassettesimo giro di traduzioni, ecco per voi un riepilogo delle fiabe e favole.

Libro BluLa ninfea. Le filatrici d’oro Tre ragazze sono obbligate da una strega a filare continuamente lino d’oro, ma un principe coraggioso le salverà.(Origine sconosciuta, probabilmente estone).

Libro Rosso: I sei sciocchi. Un giovane crede che nessuno sia più sciocco della sua promessa sposa e dei suoi genitori, ma deve ben presto ricredersi.(Annonia, provincia della Vallonia, Belgio)

Libro Verde: La pastorella sudicia. Una principessa, allontanata dal padre che non si crede abbastanza amato, troverà l’amore e dimostrerà al re suo padre quanto si sia sbagliato. (Francia)

Libro Giallo: L’ondina. Un mugnaio fa una promessa avventata all’ondina della gora del suo mulino e il figlio ne pagherà la conseguenze, ma l’amore della sua giovane moglie lo salverà. (Germania)

Libro Rosa: Fiocco di neve. Un’anziana coppia di contadini ha una figlia magica e bellissima, fatta di neve, ma con la fine dell’inverno cominceranno i problemi. (Slovenia) 

Libro Grigio: Mohammed dal dito magico. Mohammed ha il dono di predire il futuro in una cupa storia africana. (Tripoli, Libia)

Libro Viola: La Fata dell’Alba. Il giovane principe Petru affronta ogni sorta di pericoli per portare al re suo padre un’acqua miracolosa che può guarirlo dalla cecità. (Romania)

Libro Cremisi: Lo scalpellino. Un povero scalpellino impara a proprie spese che la realizzazione di tutti i desideri non porta alla felicità. (Giappone)

Libro Marrone: La fanciulla elfo. Un giovane pescatore, tradito da un compagno e abbandonato su un’isola deserta, troverà l’amore e la prosperità grazie a una fanciulla speciale. (Lapponia)

Libro Arancione: Le avventure del figlio maggiore dello sciacallo. Morto lo sciacallo, il figlio maggiore ne continua la scellerata serie di inganni e di tradimenti.(Africa, area berbera)

Libro Oliva:Il medico dal vestito di raso. L’amore contrastato tra due giovani principi troverà un lieto fine grazie all’astuzia e alla perseveranza della principessa.(Francia)

Libro Lilla: La melodia meravigliosa: Il suonatore di cornamuse cieco Maurice Connor è capace, non si sa come, di suonare una strana melodia alla quale nessuno può resistere. (Irlanda del Sud)

 

La trilogia della nebbia

Carlos Ruiz Zàfon è un famoso scrittore spagnolo che ha esordito nella narrativa scrivendo libri per ragazzi e qui oggi voglio parlarvi dei titoli che compongono la cosiddetta Trilogia della nebbia: Il principe della nebbia, Il palazzo della mezzanotte e Le luci di settembre.

Sono storie indipendenti l’una dall’altra, ma accomunate dalla presenza dell’elemento fantastico e, a mio giudizio, possono essere letti con molto piacere anche da un pubblico più adulto.

Il principe della nebbia, scritto nel 1993 e pubblicato in Italia per la prima volta nel 2002, è una storia che prende l’avvio nel 1943 e narra le vicende della famiglia Carver, trasferitasi in una piccola cittadina che si affaccia sull’oceano per sfuggire ai bombardamenti. Il loro figlio Max ben presto si accorge che una strana atmosfera aleggia nella casa in cui si è stabilità la sua famiglia e fa la conoscenza con Roland, nipote adottivo del guardiano del faro. Insieme con lui e con la propria sorella Alicia il giovane Max scava nel misterioso passato della casa e si mette sulle tracce di un certo dottor Cain; la trama si fa via via più inquietante e sottile fino al drammatico scioglimento finale.

20160814a

Il palazzo della mezzanotte, scritto nel 1994 e pubblicato in Italia nel 2010, è invece ambientato a Calcutta nel 1932 e narra le vicende di Ben e Sheere, due gemelli che sono stati separati alla nascita dalla nonna nella speranza di sottrarli a un sicuro destino di morte: Ben è stato affidato alle cure del direttore dell’orfanotrofio di st.Patrick e Sheere invece è cresciuta con lei, fuggendo di paese di in città. Al compimento del sedicesimo compleanno i gemelli si trovano riuniti e, con l’aiuto della società segreta detta Chowbar Society, composta oltre che da Ben da altri sei orfani, cercheranno di far luce sul loro destino e di sfuggire al misterioso individuo che li bracca dalla nascita.

20160814b

Le luci di settembre, scritto nel 1995 e pubblicato in Italia nel 2011, è ambientato a Cravenmore, in Normandia, nell’estate del 1937 e narra la storia della giovane vedova Simone, che trova lavoro come governante nella dimora del ricco ed eccentrico Lazarus Jann, presso il quale si trasferisce con i figli adolescenti Irene e Dorian. Sarà proprio Irene, con l’aiuto del giovane pescatore Ismael, a fare luce sui misteri che circondano l’esistenza di Lazarus e della sua sinistra abitazione.

20160814c

Non vi ho di proposito anticipato troppe informazioni sulle trame per non togliervi il piacere di leggere questi tre romanzi, giunti in Italia sulla scia del travolgente successo che Zàfon ebbe come autore di libri per adulti, nel suo paese e in Europa, Italia compresa, con L’ombra del vento.

Come ho scritto in apertura, pur non essendo legate tra di loro riguardo i personaggi, le vicende e le ambientazioni, molto diversi, queste tre storie sono state riunite in una trilogia perché appunto si tratta di vicende in cui l’elemento fantastico e misterioso predomina, scaturendo sempre da un passato rimasto sepolto a lungo. Lo stile mai banale di Zàfon fa di queste trame storie avvincenti, scritte in modo fluido e accattivante, di godibile lettura pur con qualche pecca e ingenuità, qua e là, che salta agli occhi di chi abbia cominciato a conoscere e ad apprezzare l’autore nella sua produzione per adulti. Ripeto però che a mio avviso si tratta di storie che si possono leggere con piacere senza limiti di età, magari approfittando di questo scampolo di vacanza che ci regala il mese di agosto o tenendole pronte per le prime giornate autunnali davanti al camino e a una buona tazza di tè.

Letterelettriche Edizioni

Casa Editrice digitale - E-books store

The Victorianist: BAVS Postgraduates

British Association for Victorian Studies Postgraduate Pages, hosted by Danielle Dove (University of Surrey) and Heather Hind (University of Exeter)

Mammaoca

Fiabe integrali e poco altro. Si fa tutto per i bambini

La Fattoria dei Libri

di Flavio Troisi, scrittore e ghostwriter

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Il cavaliere della rosa

Un blog orgogliosamente di nicchia: opera, ricordi e piccole manie di un improvvisato collezionista

Butac - Bufale Un Tanto Al Chilo

Bufale Un Tanto Al Chilo

Romanticism and Victorianism on the Net

Open access Journal devoted to British Nineteenth-Century Literature since 1996

giuseppecartablog

Tutto inizia sempre da adesso in poi

Iridediluce

“I libri si rispettano usandoli.” U. Eco

Parole Infinite

Articoli, commenti, considerazioni su libri, film e molto altro. Una Community della parola.....

Mix&Match

Dalla provincia, con amore

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

NonSoloProust

Il blog di Gabriella Alù

il blog di Gianmarco Veggetti

...SOTTO A CHI TOCCA...

In-Folio

Lettura Studio Editoria Traduzione