Piccoli filosofi

È probabile che molti ragazzi di ieri, studenti di filosofia sui banchi del liceo, oggi adulti ricordino con una punta di fastidio le ore trascorse sui libri, a cercare di comprendere concetti spesso complicati e in apparenza tanto lontani dalla loro realtà.

Se questi adulti avessero avuto a disposizione i libri della collana Les Petit Platons, che oggi arriva in italia tradotta grazie all’impegno della Isbn Edizioni, sicuramente avrebbero tribolato di meno.

In poche pagine, una quarantina, scritte con linguaggio chiaro e appassionante da Jean Paul Mongin (nella efficace traduzione di Cecilia Antolini) e illustrate in modo fantasioso e accattivante da Francois Schwoebel e Yann Le Bras, i piccoli lettori possono fare la conoscenza dei grandi pensatori del passato.

Nella collana originale i titoli sono già otto, qui in Italia per ora siamo a tre volumetti:
Piccoli filosofiLa morte del divino Socrate
Piccoli filosofiIl genio maligno del signor Cartesio

La folle giornata del professor Kant (di prossima uscita)

Domande e rispose, dubbi e sogni, riflessioni e considerazioni prendono corpo sulla carta in un linguaggio di chiara compresione sorretto dalla grafica fantasiosa e introducono i piccoli lettori nel mondo della filosofia alla scoperta del pensiero dei grandi uomini che hanno plasmato il sapere collettivo, aiutandoli a sviluppare il proprio senso critico e a esercitare la propria capacità di riflessione, aiutandoli a familiarizzare con i concetti fondamentali che affronteranno un domani  sui banchi di scuola

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Cosimopiovasco
    Ott 04, 2011 @ 22:16:00

    Sempre interessanti e originali le tue segnalazioni…
    Bacioni, tuo
    Cosimo

    Rispondi

  2. cuoredigiada
    Ott 05, 2011 @ 20:17:00

    Hai delle stuatistiche sulla diffusione di questi libri tra i piccoli lettori?
    Non ho mai visto i figli delle mie amiche (madri acculturate) con dei libri in mano… SIGH! Purtroppo!
    un abbraccio:)))

    Rispondi

  3. annaritav
    Ott 09, 2011 @ 15:17:00

    Grazie, Cosimo, è sempre un piacere leggerti, anche se non commento spesso!
    Cuoredigiada, mi affido all'empiria… conosco madri come le tue amiche i cui figli non hanno mai preso in mano un libro in vita loro, figli appassionati divoratoti di ogni brandello di carta stampata in famiglie nelle quali i libri sono un ornamento per i mobili del salotto e, oasi felice, genitori e figli che saccheggiano insieme biblioteche e liberie. Che dire? Cerco di dare un contributo, nel mio piccolo! Un abbraccio anche a te!
    Salutissimi, Annarita

    Rispondi

  4. utente anonimo
    Nov 13, 2011 @ 13:41:00

    Grazie Annarita,
    questa è un'ottima dritta per la mia libreria. NOn solo quella di casa, anche quella dove lavoro…
    Un saluto

    Barbara

    Rispondi

  5. annaritav
    Nov 17, 2011 @ 19:07:00

    Grazie, Barbara, un bacione!
    Annarita

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Il cavaliere della rosa

Un blog orgogliosamente di nicchia: opera, ricordi e piccole manie di un improvvisato collezionista

BUTAC - Bufale un tanto al chilo

Harder. Better. Faster. Bufaler.

Romanticism and Victorianism on the Net

Open access Journal devoted to British Nineteenth-Century Literature since 1996

giuseppecartablog.wordpress.com/

Tutto inizia da adesso

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Parole Infinite

Articoli, commenti, considerazioni su libri, film e molto altro. Una Community della parola.....

Mix&Match

Dalla provincia, con amore

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

NonSoloProust

Il blog di Gabriella Alù

il blog di Gianmarco Veggetti

...SOTTO A CHI TOCCA...

In-Folio

Lettura Studio Editoria Traduzione

Io e la mia città

Appunti democratici su Roma

biblioragazzi

Biblioteche per ragazzi in Italia e nel mondo

Il bandolo della matassa

Ho bisogno di manualità e di creatività, partendo dalle piccole cose. Di riscoprire materiali che sanno riscaldare, avvolgere e colorare. Ho bisogno di leggerezza, di spazi aperti e tranquillità. Di riscoprire, nella semplicità, momenti in cui lasciare andare la mente. Ho bisogno di ritrovare il "bandolo della matassa"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: