Le favole della settimana_11

Le ferie e il rientro al lavoro mi hanno fatto trascurare l'aggiornamento della situazione delle favole.

Il pappagallo blu (libro Oliva) inganni, tranelli e magie non riescono a spezzare il legame d'amore tra il principe Lino e la principessa Hermosa.
Il falso principe e quello vero (libro Lilla) una disputa tra nobili permette al vecchio sovrano di ritrovare il figlio perduto e di smascherare un impostore.

Si chiude con queste due favole il secondo giro di traduzioni. Comincia la terza tornata, riprendendo dal primo libro della raccolta.

A est del sole e a ovest della luna (libro Blu) tanto lontano si trova il castello nel quale l'incauta curiosità di una fanciulla innamorata confina in prigionia il principe a lei destinato.
Il castello di Soria Moria (libro Rosso) lo sfaticato Halvor rischia di perdere a causa della propria leggerezza l'amore della bella principessa che ha salvato da un troll.
La storia del califfo cicogna (libro Verde) un curioso califfo tramutato in cicogna rischia di non riuscire più a riprendere le proprie sembianze e di perdere così il trono e l'affetto del popolo.
Il drago del nord (libro Giallo) un giovane coraggioso sottrae con l'inganno a una bella strega l'unico oggetto magico che possa liberare il regno dal terribile drago che tutto distrugge; la vendetta della strega potrebbe essere terribile.
Il goblin e il droghiere (libro Rosa) un sensibile goblin è combattuto tra la gola e il cuore, tra l'appartenere a un droghiere che lo fornisce di ottima marmellata o a un povero studente che gli ha fatto scoprire la bellezza della poesia. Da una favola di H.C.Andersen.

Buona lettura!

Al rogo, al rogo!

Rogo_libriCon la nascita del libro si era venuto a creare un formidabile veicolo di informazione e di cultura che è stato ben presto guardato con sospetto dal potere secolare e religioso.
Così i roghi dei libri (talvolta anche i malcapitati autori seguivano il medesimo destino delle loro cretaure di carta) sono diventati una pratica diffusa nella storia e nel tempo, sorretti dalle più disparate motivazioni: ideologiche, religiose, morali o politiche che fossero, sono servite per fare entrare un gran numero di titoli nelle liste di proscrizione.

Tutti hanno sentito parlare dell’Index Librorum Prohibitorum, che fu creato sotto papa Paolo IV nel 1559 e al quale furono aggiunti titoli fino al 1966, quando fu definitivamente soppresso. Tuttavia esiste una guida bibliografica che l’Opus Dei tiene costantemente aggiornata; l’ho trovata in questo sito, ma il file non si apre. Se volte consultarla in spagnolo, trovate il link nella pagina del sito. E se volete dare un’occhiata all’Index, leggete qua.

Come mai mi è venuto in mente di affrontare questo argomento? perché sbirciando nel sito AbeBooks, sempre ricco di spunti interessanti, ho trovato una curiosa collezione di libri censurati in varie parti del mondo e in diversi periodi storici. Elenco sorprendente perché costituito da titoli oramai entrati a pieno titolo nella letteratura per ragazzi come James e la pesca giganteJames e la pesca gigante o Un ponte per Terabithia, dei quali non ho trovato spiegazioni che motivino la censura, per noi inspiegabile.

Altri libri invece hanno la loro brava motivazione:

Il giovane Holden

Il giovane Holden
alla sua uscita fu bandito perché accusato di «poco rispetto della religione, riferimenti sessuali e attacco alla morale»

Il richiamo della foresta

Il richiamo della foresta
un libro ritenuto sovversivo e radicale nel contenuto

Il signore delle mosche

Il signore delle mosche
il libro venne censurato per la descrizione del suicidio di un minorenne.

Alice

Alice nel paese delle meraviglie
censurato in una provincia cinese nel 1931 a causa degli animali parlanti, che erano in qualche modo messi sullo stesso livello dell’uomo.

Il mago di Oz

Il mago di Oz
il libro fu proibito per gli elementi fantastici che conteneva e accusato di “nichilismo“.

Peter pan

Peter Pan
qualcuno ha addirittura vi ha trovato elementi di promozione occulta dell’omosessualità, dell’uso di droghe e persino l’ incitamento alla miscredenza.

HP e la pietra filosofale

Harry Potter e la pietra filosofale
censurato negli Emirati Arabi Uniti perché incita alla stregoneria.
A questo proposito è interessante leggere questo articolo e quest’altro

Mille e una notte

Le mille e una notte
libro sulla lista nera in Arabia Saudita, mentre in Egitto ritengono che sia una “minaccia per il tessuto morale del paese“.

La fabbrica di ciccolato

La fabbrica di cioccolato
censurato in Colorado per il fatto di presentare una filosofia di vita povera. Che cosa vorra dire?

Black Beauty

Black Beauty
in Sudafrica il libro fu probito a causa della parola ‘negro‘ nel titolo.

I viaggi di Gulliver

I viaggi di Gulliver
la prima edizione del 1726 fu censurata e successivamente modificata dall’editore. Riapparve in versione completa nel 1735.

Avventure SH

Le avventure di Sherlock Holmes
vietato nell’Unione Sovietica, non per il tema del libro, ma per il credo dell’autore, che ‘occultava alcune cose‘. Anche qui vorerei capire a che cosa si riferiscano.

leavventuredihuckleberryfinn

Le avventure di Huckleberry Finn

Avventure di TS

Le avventure di Tom Sayer

al tempo dell’autore entrambi i libri furono rifiutati da alcune biblioteche perché ritenuti “razzisti“.

Frankenstein

Frankenstein
il New York Times scrisse che questo libro era stato censurato in quanto “indecente, discutibile e osceno“.

Fili d’aquilone n.19

num019copertinaÈ uscito il caldo numero estivo della rivista trimestrale e il titolo rimanda a un contenuto pieno di suggestioni: Eros

Attenzione: questo numero estivo (il diciannovesimo) può provocare impulsi… amorosi.
Ci si spoglia, visto anche il caldo, per conoscersi meglio? Si ama per essere amati?
Istinti sessuali, istinti di vita che si contrappongono a quelli di rigidezza, di morte. EROS, come amore sublime e concreto.

Se volete leggermi, io sono qui.

Letterelettriche Edizioni

Casa Editrice digitale - E-books store

The Victorianist: BAVS Postgraduates

British Association for Victorian Studies Postgraduate Pages, hosted by Danielle Dove (University of Surrey) and Heather Hind (University of Exeter)

Mammaoca

Fiabe integrali e poco altro. Si fa tutto per i bambini

La Fattoria dei Libri

di Flavio Troisi, scrittore e ghostwriter

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Il cavaliere della rosa

Un blog orgogliosamente di nicchia: opera, ricordi e piccole manie di un improvvisato collezionista

Butac - Bufale Un Tanto Al Chilo

Bufale Un Tanto Al Chilo

Romanticism and Victorianism on the Net

Open access Journal devoted to British Nineteenth-Century Literature since 1996

giuseppecartablog

Tutto inizia sempre da adesso in poi

Iridediluce

“I libri si rispettano usandoli.” U. Eco

Parole Infinite

Articoli, commenti, considerazioni su libri, film e molto altro. Una Community della parola.....

Mix&Match

Dalla provincia, con amore

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

NonSoloProust

Il blog di Gabriella Alù

il blog di Gianmarco Veggetti

...SOTTO A CHI TOCCA...

In-Folio

Lettura Studio Editoria Traduzione