Le location di Narnia

Prendendo spunto dalla recente uscita nelle sale del secondo capitolo (in ordine cinematografico) della saga di Narnia, Il principe Caspian, vorrei mostrarvene le location perché i paesaggi sono di una bellezza spettacolare. Ancora una volta, dopo l’epica esperienza de Il Signore degli Anelli, la Nuova Zelanda si rivela come il set naturale più adatto a questo tipo di produzioni fantastiche per il fascino della sua natura incontaminata.

È il caso della penisola di Coromandel, con i suoi oltre 400 chilometri di coste suggestive, e in particolare di Cathedral Cove, la bellissima spiaggia bianca con le rocce che compare all’inizio della seconda avventura dei fratelli Pevensie a Narnia, al loro ritorno nel mitico paese in cui l’età d’oro che avevano lasciato nella precedente avventura pare definitivamente tramontata sotto la tirannia della razza di origine umana dei Telmarini.

cathedra_cove
A nord ovest di Aukland i cupi alberi di Woodhill Forest sono diventati il temuto accampamento della Strega Bianca, colei che ha usurpato il potere di Aslan il leone e ha tenuto in scacco Narnia nella morsa di un gelido inverno senza fine nel primo episodio, Il leone, la strega e l’armadio.

woodhill_forestCave Stream Scenic Reserve vicino al fiume Brocken è un altro paesaggio abbondantemente usato per ricreare l’ambientazione di Narnia.

cavestreamlarge
Elephant Rocks, vicino Oamaru nel distretto Waitaki del South Island si è trasformato nell’accampamento del leone Aslan.
elephant_rock

Sulle rocce Purakaunui Bay l’ambientazione spettacolare nella quale è stato ricostruito con la computer graphic il favoloso castello di Cair paravel, in cui vivono durante la loro permanenza a Narnia i re e le regine.

Parakaunui bayParadise (Glenorchy) vicino Queenstown è l’ambientazione di Narnia al ritorno della primavera.

Paradise
Ma diverse parti dei film sono state girate anche in Europa.
Nella repubblica Ceca è stato utilizzato l’Ardspach National Park vicino Trutnov per altre scene che necessitavano di paesaggio innevato e di foreste.

Ardspach
Mentre il castello di Praga è stato il punto di partenza per la creazione del superbo maniero del tiranno Miraz.

Castello praga
Il Polonia, al confine con la Bielorussia,  la splendida ambientazione della foresta  di Bialowieza attraverso la quale fugge il principe Caspian.

800px-Bialowieza_Deby_rzeka_Barry_Kent
In Inghilterra  la Severn Valley Railway vicino Ludlow, nello Shropshire, è servita per ambientare il viaggio dei fratelli Pevensie in fuga da Londra bombardata verso la misteriosa dimora dello zio professore.

Severn Railway
In Slovenia sono state girate le potenti immagini della battaglia sul fiume ambientandole in un bellissimo tratto dell’Isonzo (Soca, in sloveno), detto la bellezza di smeraldo per il colore acceso delle sue acque.

SocaCosì come già Il signore degli anelli, anche Le cronache di Narnia è un avvincente trasposizone visiva del mondo incantato che la fervida immaginazione di C.S.Lewis ha creato. Qui ci sono tantissime specie diverse di mitiche creature realizzate con perizia coniugando l’abilità manuale dell’uomo con la raffinatezza delle tecniche computerizzate.

Tanti lettori che hanno sognato sulle pagine il mondo di Narnia, ora lo possono vedere con i loro occhi. Dopo la Terra di Mezzo, Narnia è entrata far parte del nostro immaginario collettivo grazie ai sofisticati mezzi che oramai il cinema ha a disposizione, ma le bellezze della natura sono sempre una parte determinate nella spettacolare riuscita di colossali produzioni come queste.

Una curiosità. Sembra che il nome Narnia, Lewis lo abbia ricavato da un’antica carta geografica italiana sulla quale era riportato il nome latino della città umbra di Narni. Narnia, appunto.

Letterelettriche Edizioni

Casa Editrice digitale - E-books store

The Victorianist: BAVS Postgraduates

British Association for Victorian Studies Postgraduate Pages, hosted by Danielle Dove (University of Surrey) and Heather Hind (University of Exeter)

Mammaoca

Fiabe integrali e poco altro. Si fa tutto per i bambini

La Fattoria dei Libri

di Flavio Troisi, scrittore e ghostwriter

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Il cavaliere della rosa

Un blog orgogliosamente di nicchia: opera, ricordi e piccole manie di un improvvisato collezionista

Butac - Bufale Un Tanto Al Chilo

Bufale Un Tanto Al Chilo

Romanticism and Victorianism on the Net

Open access Journal devoted to British Nineteenth-Century Literature since 1996

giuseppecartablog

Tutto inizia sempre da adesso in poi

Iridediluce

“I libri si rispettano usandoli.” U. Eco

Parole Infinite

Articoli, commenti, considerazioni su libri, film e molto altro. Una Community della parola.....

Mix&Match

Dalla provincia, con amore

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

NonSoloProust

Il blog di Gabriella Alù

il blog di Gianmarco Veggetti

...SOTTO A CHI TOCCA...

In-Folio

Lettura Studio Editoria Traduzione